In cammino verso la giustizia non violenta

Autores

  • Francesca Brezzi

DOI:

https://doi.org/10.6394/aoristo.v4i2.27979

Resumo


Il saggio analizza il percorso di Paul Ricoeur intorno alla giustizia, cogliendone il cammino che inizia dalle criticità (Ricoeur parla di fallimenti) dell’ordine giuridico inteso come diritto positivo impotente nel giustificare in maniera convincente il “diritto di punire”. Nella tessitura ricoeuriana irrompono altri concetti che tentano una mediazione come amore, perdono per disegnare una circolarità di etica e politica. Lo scopo è il disegno di una giustizia ricostruttiva o restauratrice, giustizia non violenta che ristabilisca il legame sociale infranto dall’azione criminosa, e offra riparazione contemporaneamente alla legge, alla vittima e al condannato.

Downloads

Publicado

22-08-2021

Como Citar

BREZZI, F. In cammino verso la giustizia non violenta. Aoristo - International Journal of Phenomenology, Hermeneutics and Metaphysics, [S. l.], v. 4, n. 2, p. 137–152, 2021. DOI: 10.6394/aoristo.v4i2.27979. Disponível em: https://e-revista.unioeste.br/index.php/aoristo/article/view/27979. Acesso em: 9 dez. 2021.